Cosa metto oggi? Gilet invernale in ecopelliccia

L’inverno è ormai alle porte, ma è da un po’ che possiamo indossare i tipici tessuti della stagione fredda come la lana.

Ecco allora qualche idea per rinnovare il guardaroba di quest’anno, sfoggiando un nuovo outfit.

Gilet in ecopelliccia per un inverno super fashion

Originale, caldo, ma soprattutto semplice da creare. Il gilet in ecopellicce è un capo versatile da indossare in svariate occasioni e modi.

 

Per un look casual da abbinare con jeans e maglia semplice, per un tocco di classe su un cappottino è perfetto.

L’ecopelliccia è il tessuto migliore per questo periodo, inoltre i colori a disposizione sono davvero tanti, vi consigliamo comunque di scegliere una tonalità che si abbini bene con ciò che avete a disposizione nel vostro guardaroba.

Per creare il vostro gilet bastano delle forbici, un metro ed il tessuto di circa 80 cm, ma se volete potete prenderne un po’ in più ed utilizzarlo per una sciarpa a completo, come abbiamo fatto noi.

Gilet: storia e curiosità

Il gilet è nato come capo esclusivamente maschile, all’epoca di Luigi XIV era simbolo della nobiltà. Da lì in poi inizia a subire varie modifiche: dalla sua lunghezza, ai tessuti utilizzati.

Apprezzatissimo dagli elegantissimi dandy, negli anni Venti è il capo preferito dai Futuristi che lo preferiscono colorato ed estroso.

Il gilet viene indossato dalle donne per la prima volta solo negli anni Sessanta. Negli anni Ottanta diventa un capo eccentrico ed originale, molto apprezzato anche nel cinema.

Negli anni Novanta nasce un vero must: il gilet in jeans, un capo che ha sempre un suo fascino.

Insomma da quando ha fatto il suo ingresso questa giacca smanicata non ha mai conosciuto momenti out, è sempre stato un capo essenziale, un simbolo.

Elaborato e rielaborato, creato e ricreato, il gilet è un sinonimo di stile che ha segnato più di un’epoca e che non può assolutamente mancare nel guardaroba di una donna per dare quel tocco in più per un outfit sempre nuovo.

Please follow and like us:

Leave a Reply

Enjoy this blog? Please spread the word :)