Tutta colpa di una canzone (Pagina 6)

Stiamo per raggiungere l’oasi di serenità… Sentite la melodia della canzone?

L’anziano signore continua a raccontare della sua vita e di sua figlia

“Mi sembrava di vivere una vita che non meritavo, mia figlia mi amava e mi dava così tante soddisfazioni. Poi arrivò il momento del diploma, una grande gioia mista a tristezza, perché sapevo che dovevo lasciarla andare per farle realizzare il suo sogno: cantare.

Così si iscrisse ad una prestigiosa accademia in una grande città. Era molto brava, si impegnava davvero tanto e veniva a trovarmi ogni volta che poteva ed ogni volta onoravamo la tradizione, ballando cheek to cheek e chiacchierando fino a tardi.

Non mi chiedeva mai nulla, ed io cercavo di non farle mancare niente. Terminò gli studi con successo, ma la carriera stentava a decollare fino a che un giorno mi chiamò entusiasta. Aveva ottenuto un ruolo importante, proprio cantando la nostra canzone. è uno dei suoi cavalli di battaglia anche adesso.

Da lì in poi fu un continuo successo. Un giorno si presentò a casa e, non era sola… Un ragazzone alto dagli occhi scuri, timido ed impacciato, proprio come ero io. Compresi subito che era quello giusto, perché la guardava proprio come guardavo io la mamma…

Dopo qualche mese si sposarono. Percorremmo la navata tra sorrisi e lacrime, ma ero sereno. Avevano una bella casa, un buon lavoro, ma soprattutto avevano il vero amore, il rispetto e per contava solo questo.

Io, ormai anziano e stanco, andai in pensione, ma facevo davvero fatica ad abituarmi a questa nuova vita di relax. Mia figlia l’aveva capito, ma io mentivo, non volevo darle problemi. Peccato che mi smascherava sempre, proprio come faceva mia moglie… Quanto mi mancava!

Poi un giorno vedo arrivare mia figlia e suo marito determinati a portarmi con loro. Così mi comunicarono che era in arrivo la mia prima nipotina e per questo avrebbero presto avuto bisogno di me…”

“Allora per questo è qui?” disse Azzurra sempre più curiosa,

“Non solo…”

 

Please follow and like us:

1 Comment

  1. Tutta colpa di una Canzone (Ultima Pagina) ⋆ L'oasi di Marta & Manu

    12/07/2017 at 13:45

    […] finalmente arrivati alla conclusione, tra poco scopriremo l’oasi di serenità, grazie alla suoneria di un cellulare tutto andrà […]

Leave a Reply

Enjoy this blog? Please spread the word :)